Viaggi in Nord Africa: Alessandria – Egitto

Alessandria – Egitto

Alessandria con circa 5 milioni di abitanti, è la seconda città per grandezza dell’Egitto, fu fondata dal grande Alessandro Magno nel lontano 332 a.C, il suo grande fascino è dato dalla perfetta fusione tra le attrazioni storiche e la sua modernità.

Sorge su una striscia di costa lunga una trentina di chilometri, nella parte occidentale del delta del Nilo, tra i resti del passato i più importanti sono le Catacombe di Kom el Shokafa, la necropoli greco-romana più grande dell’Egitto, è divisa in tre livelli, scendendo una scala si possono vedere le tombe scavate nella roccia.

C’è poi la celebre Biblioteca o Museo Nazionale di Alessandria di epoca tolemaica, ma in stile italiano, che racchiude la sua gloriosa storia, al suo interno disposti su tre piani ci sono oltre 2000 preziosi reperti archeologici, oltre ad un gran numero di opere letterarie, si stimano circa 8 milioni di manoscritti e volumi in quasi tutte le lingue del mondo, una collezione di notevole importanza a livello mondiale.

Poco distante si raggiungono le rovine del Serapeo, dove si erge una colonna alta 30 metri, in onore di Diocleziano, come è indicato nell’incisione alla base, da visitare il Museo greco-romano con la sua ricca collezione di manufatti.

Infine il sito Abu-Qir dove sono in corso gli scavi, per riportare alla luce le città sommerse di Heracleion e Canopus, con un centinaio di anfore greco-romane, l’attrazione principale sono i resti del pontile in pietra, lungo circa 200 metri.

Suggestivo il Palazzo di Cleopatra, ormai sommerso, accanto sono visibili le barche della regina, disseminate di anfore in terracotta, nelle vicinanze si può ammirare nell’isola di Pharos uno sbalorditivo museo sottomarino, con colonne, statue e persino una delle migliori architetture, ovvero il faro di Alessandria.

Per informazioni su come viaggiare in Marocco in sicurezza vi consigliamo i tour deserto del Sahara di MamoTravel.